Chiarire ruoli e responsabilità nei team

Chiarire ruoli e responsabilità nei team

Qual è una delle cause più sottovalutate e trascurate di confusione, conflitti interpersonali, ritardi nella realizzazione di progetti e conseguimento di obiettivi, in ambito organizzativo?

  • La poca chiarezza dei RUOLI e RESPONSABILITA’ dei collaboratori

Certo, saper individuare e contribuire a sviluppare il talento delle persone è una delle priorità di ogni Leader efficace, consapevole altresì che il talento da solo non basta. E’ suo compito infatti, saper indossare anche i panni del buon Team Builder, per poter così creare una squadra di collaboratori ottimamente assortita, e che si configuri come un:

  • PUZZLE IN CUI OGNI PERSONA E’ PREZIOSA E NECESSARIA PER IL QUADRO D’ASSIEME

Come comporre il Puzzle in modo produttivo, creando un Team ad alte prestazioni?

La prima cosa da fare è mettere le persone, in base alle loro caratteristiche e preferenze neurofisiologiche, a ricoprire i RUOLI specifici, che meglio risuonano per ogni membro.

Mi soffermerò in un’altra occasione sulla natura e tipologia specifica dei diversi ruoli presenti in seno ad un team (non è questo lo scopo di questo post), mi limito al momento a riportare la seguente suddivisione basilare delle diverse figure, che abitualmente operano nelle squadre di collaboratori:

  • Gli Operativi, persone molto proattive e con focus sulle cose da fare, amano l’”execution”.
  • I Creativi, più portati ad essere fonte di idee, innovazioni e nuovi progetti.
  • I Team Workers, persone attente a promuovere l’armonia e la collaborazione nei team.

Creare team ben equilibrati ed efficaci, è dunque compito primario di ogni Leader (con la “L”), attento e concentrato a:

  • Far emergere cosa ogni membro SA FARE BENE.
  • Far COMPRENDERE ed ACCETTARE ad ognuno il RUOLO più adatto.
  • COINVOLGERE e RESPONSABILIZZARE ogni collaboratore a beneficio dell’intera squadra.

Ruoli ben definiti nei team, aiutano i membri a collaborare e a lavorare sui progetti in maniera più chiara ed efficiente, oltre che a interagire e operare senza una eccessiva competitività, che se portata oltre a una certa soglia, perde tutti gli elementi di positività, creando un effetto boomerang sulle relazioni interpersonali, sul clima lavorativo e, ovviamente, sulle performance e la produttività del team, in un contesto di grandi trasformazioni e cambiamenti, dove invece il supporto e l’impegno di tutti è non solo fortemente auspicabile, ma sempre più necessario e funzionale alla crescita e al benessere organizzativo.

Seguimi sui social, sul blog o contattami direttamente per approfondire l’argomento per te o la tua azienda.

Lascia un commento

Nome e cognome
E-mail
Website
Commento

Accetto la Privacy Policy