Fiducia e interazioni di qualità

Fiducia e interazioni di qualità

Sempre più spesso, nelle organizzazioni e nei team, interagiscono persone con età anche molto diverse, con diversi background personali e professionali e aspirazioni dissimili, e questi fattori, se non ben considerati e gestiti dal management, hanno un forte impatto sul clima di FIDUCIA che si instaura nei luoghi di lavoro e tra le persone.

Cos’è la FIDUCIA? Tra le tante definizioni che esistono mi piace definirla come:

un sentimento di sicurezza, di comprensione reciproca e affidabilità che si sviluppa tra persone

La FIDUCIA è quindi una condizione basilare per FAR CRESCERE E LIEVITARE, in ambito personale e professionale, interazioni funzionali in termini di:

  1. comunicazione aperta e ascolto attivo.
  2. confronto trasparente.
  3. collaborazione empatica.
  4. coerenza e integrità
  5. atteggiamento positivo.
  6. abbassamento di barriere interpersonali.
  7. efficacia operativa.
  8. motivazione.
  9. benessere professionale e personale.

Investire da parte dei Leader sulla FIDUCIA all’interno dei team e con i collaboratori rappresenta inoltre una sorta di LIEVITO SPECIALE per CONNESSIONI:

  • costruttive
  • autentiche.
  • solide.
  • durature.
  • efficaci

Victor Hugo diceva che “in ogni cosa, la fiducia che si sa ispirare costituisce la metà del successo, e la fiducia che si avverte è l’altra metà”.

Dar vita a rapporti interpersonali basati sulla FIDUCIA non è ovviamente cosa scontata; richiede grande lavoro e sacrificio, il mettersi in gioco e prendersi rischi, richiede aprirsi a se stessi e agli altri con curiosità, empatia, sano entusiasmo e spirito costruttivo. Costruire la fiducia significa anche mantenere le promesse, rispettare gli altri e apportare, in definitiva, VALORE AGGIUNTO, miglioramento e crescita per tutta l’organizzazione e le persone con cui si interagisce, contribuendo a innescare un processo generativo di autoefficacia, altro ingrediente indispensabile per  affrontare con successo le sfide e conseguire meglio gli obiettivi e i traguardi prefissati.

Giusto alcune domande a te che stai leggendo?

  • Qual è il “clima di fiducia” dominante, in questo momento, nel tuo team e nella tua organizzazione?
  • Quanto incide, secondo te, la fiducia sul rendere le organizzazioni attrattive per collaboratori e Clienti?
  • Cosa hai fatto o stai facendo, nello specifico, per promuovere la fiducia nei rapporti con i tuoi collaboratori?

Seguimi su LinkedIn e in tutti i miei social per approfondire questo e altri argomenti correlati.

Lascia un commento

Nome e cognome
E-mail
Website
Commento

Accetto la Privacy Policy